Right Here, Right Now

new-
Li odio. Cazzo se li odio. Hanno già iniziato. E siamo appena a Novembre.
E così anche la nuova edizione del più importante festival americano avrà la consueta reunion. Gli Outkast a Coachella 2014. Ma non se ne può fare a meno? No, dico, davvero.

E’ possibile che il business della musica debba stare in piedi grazie a questo meccanismo perverso per cui ogni festival sul pianeta, da Coachella al Primavera, se non ha un cartellone all’80% composto da reduci non sembra potercela fare.
Non li voglio gli Outkast (di cui non mi è mai importato), non voglio gli Smiths (di cui mi è sempre importato, oh se mi è importato).

Non voglio vedere gente che ha 30 anni di carriera alle spalle. Gli Smiths dovevate vederli nell’ 84. O nell ’86. Non ci siete riusciti? Cazzi vostri.

Le lancette del tempo scorrono solo in una direzione. Dategli un palco a parte, una roba tipo “Survivors Stage”, chiudeteli in un recinto. Vabbè, dai, dovessero suonare i Pavement darei una sbirciatina pure io. Ma non voglio vivere nel passato, guardarmi indietro, voglio continuare ad andare dritto. Non mi piace girare la testa.

Mi ricordo ancora con angoscia un terribile concerto dei Velvet Underground nel 1993, a Bologna. Mi lasciarono in bocca un gusto amaro. La magia delle loro canzoni scomparsa, in quelle interpretazioni scialbe, vuote. L’unica cosa che si salvò ai miei occhi fu il drumming composto di Maureen Tucker.
Lo ha già scritto qualcun’altro, in maniera più autorevole di me: “il solo fascino del passato è che è passato” (Oscar Wilde).
Amo la musica, però. Amo gli Unknown Mortal Orchestra, che se ne sono usciti con un disco bello, pieno di riferimenti psichedelici. Un disco che sembra suonato da una indie-band alle prese con il repertorio del soul anni ’60. Un disco che ha basi solide, anche di scrittura. Un disco del 2013, per fortuna. Suoneranno tra pochi giorni qui dalle nostre parti. Noi ci saremo. Non ci vogliamo arrivare con 20 anni di ritardo. E’ qui, ora. Ed è giusto esserci. Se poi sarà un’occasione sprecata, beh, chi se ne importa? Ci avremmo provato. Come sempre, del resto.

Unknown Mortal Orchestra suoneranno in Italia il 22 Novembre a Carpi. Il giorno dopo a Roma.

Cesare Lorenzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...